- pomeriggio

  • Cod. 55C
  • 15/05/2008
  • 14:00 - 17:00

La programmazione strategica nella Pubblica Amministrazione italiana

Il seminario “La programmazione strategica nella Pubblica Amministrazione italiana” propone una riflessione su quanto si è realizzato sul tema nel nostro Paese. Il confronto tra i partecipanti al seminario proverà a dare risposta al perché due specifiche direttive della Presidenza del Consiglio sull’argomento (emanate dal Presidente Berlusconi nel 2002 e dal Presidente Prodi nel 2006) non hanno sortito effetti significativi. Si passerà poi ad analizzare lo stato e l’apporto della programmazione strategica applicata alla gestione della Pubblica Amministrazione in altri Paesi, provando a verificare se i casi GPRA-USA LOLF-Francia non debbano il loro riconosciuto “successo” alla circostanza di essere stati introdotti e sostenuti da una specifica legge.

Programma

  • A cura di

  • Relazioni

    • LA “PROGRAMMAZIONE STRATEGICA” NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ITALIANA:

    • 1.Due Direttive inevase della Presidenza del Consiglio Berlusconi (2002) e Prodi (2006) perché?

    • 2. E’ possibile una iniziativa ‘bipartisan’ di significato costituzionale, come negli Stati Uniti d’America (GPRA) e in Francia (LOLF)?