- pomeriggio

  • Cod. 03C
  • 13/05/2008
  • 14:00 - 17:00

Politiche del personale nelle PPAA: tra condoni ed esigenze di efficienza del sistema

Le misure sul pubblico impiego previste nella legge finanziaria del 2008 hanno creato più di un problema alla gestione dell'organizzazione delle pubbliche amministrazioni italiane. Più che il rigore delle disposizioni, che hanno decretato il sostanziale blocco del ricorso ai contratti flessibili di lavoro nel settore pubblico, desta forte perplessità il carattere episodico e non sistematico degli interventi. Si è scelto di operare ancora una volta dal basso, creando una serie di impedimenti ma, al allo stesso tempo, dando il via libera ad una sorta di "condono" attraverso la stabilizzazione dei precari pubblici. Non si è riusciti, così, ad affrontare gli elementi di crisi attraverso una radicale riforma del settore pubblico. Certamente, come è stato più volte ricordato, non può essere la legge finanziaria lo strumento per effettuare interventi ordinamentali e strutturali, tali da consentire di operare in maniera sistematica, per ridare razionalità all’azione delle pubbliche amministrazioni. Per fare questo occorre avere la forza di incidere sulle duplicazioni di funzioni ed enti, rivedendo l’insieme dei compiti assegnati al settore pubblico al fine di eliminare il “pubblico inutile” e destinare le risorse al “pubblico utile”. Trattare tutte le amministrazioni allo stesso modo, con le stesse misure, non riuscire a differenziare tra settori, politiche e realtà virtuose, sta sta aumentando le criticità del sistema nel suo complesso. Quale percorso, allora, per "premiare" le esperienze che sviluppano le retribuzioni ancorate al merito, che utilizzano a pieno i sistemi di valutazione e di valorizzazione del personale. Sono questi gli strumenti attraverso i quali un’organizzazione persegue l’obiettivo di attirare, trattenere e motivare i lavoratori di cui necessita. Alla vigilia di una nuova legislatura questo convegno si propone come occasione per interrogarsi sulle priorità e le azioni da avviare, le iniziative in corso (che effetti ha avuto il Memorandum del 18/01/07 ?) e gli investimenti da fare: che aspettativa c’è intorno a queste politiche? Quali saranno le priorità di intervento del nuovo governo?

Programma

  • A cura di

  • Relazioni

    • Presentazione della ricerca "La P. A. vista da chi la dirige"