- mattina

  • Cod. 106LAB
  • 13/05/2008
  • 11:30 - 13:00

Un segno di democrazia: il Consiglio dei cittadini stranieri e apolidi della Provincia di Bologna

a cura di Provincia di Bologna nello stand 15B al padiglione 7
Lo scorso 2 dicembre è stato eletto il Consiglio Provinciale degli stranieri composto da 30 rappresentanti, eletti a suffragio universale e con metodo proporzionale, Il Consiglio è articolato in un'Assemblea, un Ufficio di presidenza ed un Presidente, eletto in seno al consiglio medesimo lo scorso 10 aprile, e potrà esprimere pareri e proposte su tutte le materie di competenza del Consiglio provinciale. Inoltre verrà richiesto obbligatoriamente il suo parere sulle proposte di bilancio preventivo e sulle spese riguardanti le politiche per gli stranieri. Per oltre due anni un tavolo tecnico formato da esponenti dell'Amministrazione Provinciale, da rappresentanti delle associazioni dei cittadini stranieri, da referenti per i comuni del territorio e da un gruppo di esperti e docenti universitari ha lavorato per la definizione di questo organismo. In attesa di un cambiamento nella normativa nazionale, che garantisca a tutti i residenti il diritto di voto amministrativo, il Consiglio provinciale degli stranieri è un importante passo in avanti nell'integrazione democratica e nel riconoscimento dei diritti dei cittadini non comunitari. Il carattere di novità, su cui si gioca la scommessa di questo progetto, è la convinzione che vadano superati i tradizionali approcci delle ''politiche per i migranti''. Ai nuovi cittadini, che vivono sul territorio locale gran parte della propria vita, va infatti riconosciuto il diritto ad esprimersi su tutte le questioni relative alla vita amministrativa, economica e sociale della nostra comunità.

Programma

  • Relatori