- pomeriggio

  • Cod. w.21a
  • 11/05/2009
  • 15:30 - 16:20

Flessibilità e innovazione nella soluzione SAP per la Pubblica Sicurezza: promuovere maggiore tutela e sicurezza anche attraverso la gestione dei casi investigativi.

Presso lo stand SAP Italia S.p.a
La strategia in materia di sicurezza a livello nazionale e più in generale a livello europeo, pone l’accento sull’identificazione di una serie di minacce da affrontare e per le quali gli organi governativi devono attuare una politica di contrasto ed efficaci azioni di vigilanza. La crescente globalizzazione, la facilità di spostamento tra i paesi, l’aumento della mobilità e l’evoluzione tecnologica stanno creando, per i cittadini e per le organizzazioni che operano nel rispetto della legalità, grandi opportunità di svolgere le proprie attività in modo più rapido, più flessibile e più economico. D’altra parte questi fattori presentano, per la criminalità organizzata, per il terrorismo e in generale per tutte quelle organizzazioni che mirano a sviluppare traffici illeciti, l’opportunità di sviluppare modi di operare sempre più sofisticati ed efficaci che stanno determinando una vera e propria sfida per la pubblica sicurezza. Di conseguenza il governo deve rispondere a queste minacce aumentando l’accuratezza delle attività di intelligence e di rilevamento collaborando in modo più efficace sia a livello interno che a livello esterno cooperando con Enti di altri paesi. Riteniamo che migliorare la capacità di raccogliere, elaborare, analizzare, diffondere e valutare le informazioni sia uno dei fattori chiave per contribuire ad attuare le politiche di contrasto alle terrorismo e alla criminalità organizzata. Molto spesso notizie e dati di carattere fondamentale per le indagini risiedono in sistemi disparati e ciò rende difficile l’analisi delle informazioni, il collegamento di episodi apparentemente isolati, la loro collocazione geografica e temporale, impedendo di ottenere la ricostruzione di un quadro completo e attendibile di un determinato avvenimento. E’ proprio sull’integrazione tra processi, persone e dati, e garantendo il rispetto della normativa sul trattamento dei dati e dei compiti delle singole organizzazioni, che è impostata la soluzione SAP per la Pubblica Sicurezza che fornisce funzionalità mirate e immediatamente utilizzabili per supportare le necessità delle organizzazioni che operano in questo settore, consentendo una gestione più efficace delle loro operazioni. Nell’ambito di tale soluzione il componente su cui intendiamo richiamare l’interesse riguarda la Gestione dei Casi Investigativi (ICM). Tale componente contiene funzionalità che permettono ad ogni Ente/Organizzazione di collaborare in modo produttivo e sicuro, incrementando la distribuzione della conoscenza e quindi aumentando la sicurezza. Consente di gestire le risorse, i dati e i processi all’interno di un processo investigativo associando all’attività richiesta gli skill più idonei, ed infine abilita gli utenti a lavorare al meglio fornendo un accesso personalizzato alle informazioni, alle applicazioni ed ai servizi di cui necessitano nello svolgimento della propria attività. Fornisce quindi un pieno sostegno per la visibilità completa dell’intero processo di indagine, supportando la fase di investigazione iniziale, la categorizzazione dei casi, la definizione di approcci standard e la programmazione dell’attività ispettiva, attraverso un repository centrale per la gestione di tutte le informazioni originate da fonti diverse e mantenendo la profondità storica del caso, tracciando chi ha fatto cosa e in quale fase del processo decisionale.

Programma