- pomeriggio

  • Cod. lab.15
  • 11/05/2009
  • 14:30 - 15:30

Verso la televisione digitale del Trentino: l’azione di accompagnamento degli ultra 75enni

Nella primavera del 2007 la Provincia Autonoma di Trento decide di entrare a far parte del primo gruppo di aree “all digital” e nel dicembre 2007 sigla il Protocollo d’Intesa con il Ministero delle Comunicazioni e Dgtvi, dove si stabiliscono le tappe del piano di transizione dallo switch over del 15 e 16 febbraio scorsi fino allo switch off previsto da metà ottobre 2009. Nell’affrontare questa rivoluzione, la Provincia si è posta come primo intento quello di ridurre il divario digitale. A fronte dell’intervento economico da parte del Ministero indirizzato agli ultrasettantacinquenni per l’acquisto del decoder, la Provincia di Trento ha ritenuto importante organizzare sul territorio un servizio di assistenza domiciliare. Il servizio si articola nel collegamento del decoder alla televisione e nell’introduzione delle nozioni di base che rendono autonomo l’anziano nell’uso dell’apparecchio. Per progettare e gestire un servizio con caratteristiche strettamente tecniche declinate su una tipologia di utenza molto particolare come gli anziani, sono stati individuati come soggetti idonei il Consorzio Territorio Ambiente e Consolida, cooperative già attive sul territorio. Il progetto ha avuto un riscontro inaspettato, sia come richieste di supporto da parte dei beneficiari, sia come riscontro sociale sul territorio. Nasce da qui l’opportunità di effettuare un monitoraggio dell’impatto sociale della televisione digitale in Trentino, che la Provincia ha affidato al Dipartimento di sociologia dell’Università di Trento. Nel corso del seminario saranno presentati i primi risultati di questa analisi, accompagnati dall’esperienza diretta degli operatori e di coloro che hanno partecipato alla progettazione del servizio.

Programma

  • Relazioni