- mattina

  • Cod. lab.42
  • 20/05/2010
  • 11:30 - 13:00
  • Padiglione 8
  • Stand 17a

Donna e Acqua. L’esperienza della Cooperazione Decentrata

MINI CONVEGNO

Il tema dell'accesso all'acqua è divenuto progressivamente più incisivo nell'ambito delle politiche di cooperazione e si è evoluto sia dal punto di vista tecnico-infrastrutturale che da quello educativo- sanitario. Molto è stato fatto per aumentare la consapevolezza delle opinioni pubbliche dei paesi donatori, sviluppando dibattiti ed occasioni di confronto di altissimo profilo. Il mancato accesso alle fonti di approvvigionamento idrico, come pure la sanitarizzazione dell'acqua rappresentano grandi sfide per l'umanità nei prossimi anni. L'attenzione verso i temi dell'acqua è stata sempre più spesso associata alla crescente responsabilità della donna nei paesi emergenti. In tal senso, la società civile italiana è riuscita ad associare alla sua tradizionale generosità, una visione condivisa e diffusa del rapporto fra "Donna ed Acqua", realizzando i presupposti per un vero e proprio "benchmark", un punto di riferimento specifico per l’implementazione delle politiche di aiuto allo sviluppo. Il contributo della "Cooperazione Decentrata" in tale ambito, è consistito nel veicolare le risorse attribuite dagli Enti Locali alle politiche di cooperazione, proponendo uno schema innovativo di partecipazione e di entusiasmo grazie ai quali la presenza italiana nelle aree più difficili del pianeta si è fatta via via sempre più viva. Le peculiarità della cultura italiana della Cooperazione ha consentito in tutti i continenti di coniugare l'idea della donna come generatrice della vita, insieme a quella dell'acqua quale fonte della vita stessa.

Programma

  • Intervengono