- pomeriggio

  • Cod. lab.162
  • 18/05/2010
  • 17:00 - 18:00
  • Padiglione 9
  • Stand 27A

La carta dei servizi e la diversificazione delle strategie di promozione culturale dei servizi bibliotecari e archivistici

A cura di Comune di Imola

Nell’arco del biennio 2009-2010 i Servizi bibliotecari ed archivistici del Comune di Imola hanno provveduto all’adozione di nuove regolamentazioni del servizio al fine di “riscrivere” non solo le condizioni di accesso ai servizi stessi ma anche per definire un nuovo patto di qualità tra la biblioteca e i suoi utenti (nuovo regolamento dei servizi bibliotecari e della carta dei servizi, con l’inserimento anche degli standard di qualità così come richiesto dalla normativa regionale dell’Emilia Romagna).La formalizzazione di un nuovo “corpus normativo” (il regolamento)  e della sua trascrizione in un “patto con gli utenti” (la carta) non è un semplice adempimento, ma può invece essere considerato come una sorta di punto di arrivo di un lungo e pluriennale percorso di trasformazione, o meglio di differenziazione,  e di erogazione di nuovi servizi della Biblioteca comunale di Imola. Servizi informativi, spazi multimediali, potenziamento delle attività di promozione del libro e della lettura, ampliamento degli orari di apertura, sono alcuni esempi recenti di questo percorso di modernizzazione che hanno investito la Biblioteca comunale di Imola (la cui apertura al pubblico risale al gennaio 1799) e che si caratterizza oggi come una biblioteca pubblica che viene sempre più configurandosi come un centro informativo locale e di aggregazione sociale.

Programma

  • Intervengono