- pomeriggio

  • Cod. EG.18
  • 12/05/2011
  • 15:30 - 17:30

Il Diritto d'autore nelle reti

(in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto d’Autore)

E’ fondamentale sottolineare che nella nostra era, nella quale lo sviluppo della rete ha modificato notevolmente l’accesso ai contenuti rendendolo praticamente incontrollabile, si deve tutelare la creatività affrontando la tematica del diritto d’autore in ambito digitale.
La possibilità di fruire dei contenuti digitali, offerta dalle nuove tecnologie e della rete internet in particolare, pone il rischio che la circolazione dei  contenuti  avvenga senza limiti temporali e spaziali sfuggendo al controllo di coloro che sono titolari dei diritti, che subiscono un depauperamento dei proventi economici derivanti da una legittima diffusione e commercializzazione delle opere.
L’accesso dei contenuti online e le strategie da attuare per consentire un’adeguata tutela dei diritti d’autore  sono argomenti sui quali esiste un vivace dibattito in Italia, e non solo, in quanto necessitano di una regolamentazione circostanziata ed attenta.
La Tavola Rotonda, inserita nelle manifestazioni della Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale vuole essere un momento di riflessione sull’evoluzione  dei contenuti digitali nel terzo millennio, e sulle scelte strategiche  da attuare in materia di Tutela della Proprietà Intellettuale, che presuppone la valorizzazione e la promozione della cultura e sostiene la creatività. Pertanto “ Il Diritto d’Autore in rete” si prefigge l’obiettivo di ascoltare le esigenze e di proporre una sintesi che potrà essere analizzata per dare risposte concrete ai nuovi scenari aperti  dall’era digitale.
L’evento è introdotto dal Direttore Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore Dott. Maurizio Fallace,presentato dal Direttore del Servizio III per il Diritto d’Autore e la Vigilanzasulla S.I.A.E. Dott.ssa Maria Concetta Cassata,  ed è  coordinato dal Presidente del Comitato  Consultivo Permanente per il Diritto d’Autore Avv. Paolo Marzano, e coinvolge la Presidenza del  Consiglio dei Ministri nonché  altre realtà istituzionali di notevole rilievo unitamente ai maggiori Attori operanti nel campo della Tutela della Proprietà Intellettuale.

Programma

  • Il mercato della musica sta cambiando a ritmi vertiginosi. Enzo Mazza analizza il tema del “cloud computing” come nuovo modello di business per la distribuzione della musica in rete, anche se a dire il vero i modelli sono più di uno dalle piattaforme come i-tunes, agli accordi tra case discografiche e youtube. Il tema cardine di un’agenda digitale di un paese è quello dei contenuti che sono un prodotto che traineranno il resto dei consumi digitali. In questo senso le piattaforme informatiche per l’offerta legale di musica sono la chiave di volta, ma d’altra parte l’azione di contrasto alla pirateria non va eliminata perché è l’elemento fondamentale per lo sviluppo di business innovativi.

  • Guido Scorza inizia il suo intervento richiamando i due interventi che lo hanno preceduto, quello di Gianluca Scarponi e quello di Alessandro Occhipinti, e sui toni che questi relatori hanno usato, per sottolineare come, in materia di tutela del diritto d’autore, il modello di business legale dovrebbe venire prima delle iniziative di enforcement. Gli utenti della rete non sono, infatti, bovini facili da guidare attraverso steccati o barriere, l’approccio corretto per Scorza è quello di promuovere il mercato legale sulla rete e solo dopo concentrarsi sui “ladri”, ma sui veri ladri, ossia su coloro che scientemente di fronte alla possibilità di fruire facilmente di un contenuto legale scelgono di fruirne in maniera pirata. Piuttosto delle campagne di pirateria che fanno del fruitore un criminale e che innescano meccanismi di mitizzazione, occorrerebbe, quindi, mettere mano alla normativa anche in considerazione del fatto che il diritto d’autore è solo uno tra i diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione.

  • Saluti ed Apertura dei lavori

  • Coordina

  • Relatori