- pomeriggio

  • Cod. w.46d.2
  • 12/05/2011
  • 14:30 - 15:20
  • Padiglione 9
  • Stand 19B

Dematerializzazione del dato: l’ archving.

 I principi e gli strumenti previsti dal nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale introducono concetti innovativi per quanto riguarda la gestione documentale. Requisiti di trasparenza, di aggiornamento delle informazioni, di pubblicazione di modulistica on-line, di conservazione dei documenti, erogazione di servizi on-line sono solo alcune delle tematiche prese in considerazione ai fini della valutazione dell’Ente Pubblico. Tale spinta alla digitalizzazione dell’informazione comporta però nuove problematiche per una efficiente gestione documentale: la validità giuridica del supporto informatico di documenti della PA comporterà una notevole crescita delle informazioni digitali, in particolare di quelle non strutturare, con impatti considerevoli sulla disponibilità delle informazioni stesse, oltre che sui costi di acquisto e sulla gestione delle infrastrutture a supporto. Occorrono soluzioni che permettano di rispettare i requisiti primari di gestione delle informazioni, garantendo l'integrità del documento, la leggibilità e la reperibilità dei documenti e delle informazioni, oltre che il rispetto delle misure di sicurezza. Occorre standardizzare e automatizzare la gestione di piattaforme di storage eterogenee per massimizzare l'utilizzo dello spazio disponibile, aumentare la reattività IT e ridurre i costi di infrastruttura e operativi, tramite processi di archiviazione e di allineamento dei costi infrastrutturali al valore delle informazioni.

Programma