29 maggio, mercoledì - mattina

  • Cod. di.12
  • 29/05/2013
  • 09:30 - 11:30

L'agenda digitale europea e la costruzione dell'infrastruttura di riferimento per l'interoperabilità dei servizi pubblici

Nell'ambito dell'agenda digitale europea gli Stati Membri devono rendere i propri servizi di eGovernment pienamente interoperabili superando le barriere tecnologiche, organizzative e semantiche (azione 89) e supportare servizi di eGovernment transfrontalieri nel singolo mercato (azione 84).
Servizi transfrontalieri di eGovernment sono ancora pochi e, anche se un certo numero di Stati Membri si sono già organizzati per l'erogazione di alcuni di essi, la maggior parte dei cittadini europei è ancora riluttante ad un loro pieno utilizzo.
I progetti cosiddetti Large Scale Pilot, finanziati dalla Commissione Europea, hanno però provato la possibilità di fornire in maniera semplice servizi transfrontalieri. In diversi domini, sono stati raggiunti buoni risultati arrivando a sviluppare building block in grado di abilitare tali servizi rispettando al tempo stesso requisiti di varia natura.

Lo scopo del convegno è quello di illustrare i principali risultati già raggiunti nei Large Scale Pilot per i settori dell'eHealth, eJustice, Business lifecycle, eProcurement e eID, e come riutilizzarli ed estenderli anche ad altri domini allo scopo di abilitare l'infrastruttura di riferimento europea di interoperabilità per l'erogazione di servizi pubblici.
In tal senso, verrà presentato il progetto recentemente finanziato dalla Commissione Europea e-SENS (Electronic Simple European Networked Services) che ha lo scopo di sviluppare quei buildiing block orizzontali (i.e.,. eDelivery, eSignature, eDocuments, eID), essenziali per la nascita di una tale infrastruttura.

Programma