28 maggio, martedì - pomeriggio

  • Cod. ws.120
  • 28/05/2013
  • 13:00 - 13:45
  • Stand 5A

"Open data for quality life". Un’opportunità di partecipazione, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale

Negli ultimi anni la propagazione degli “open data” nella P.A. ha consentito di potenziare l’efficienza e la trasparenza nel settore pubblico, contribuendo alla creazione di nuovi servizi e di efficaci strumenti operativi. Tra le molteplici possibilità di sviluppo fornite oggi dagli open data, emergono le attività in ambito socio-culturale che utilizzano questa strategia comunicativa per rispondere alle esigenze sempre più differenziate della società, al fine di concorrere ad un progressivo innalzamento della qualità della vita di ciascun individuo. E’ questo caso di un progetto curato dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in cui l’utilizzo dei dati aperti, ottenuti attraverso il coinvolgimento capillare degli Istituti territoriali dell’Amministrazione, consente, tramite il canale tecnologico dell’informazione, una sempre maggiore partecipazione dei cittadini alla fruizione del patrimonio culturale italiano, accrescendone la diffusione e il valore.

Programma

  • Interviene