Perché esserci

Partecipare a FORUM PA 2010 vuol dire divenire protagonisti di un club di amministrazioni e imprese che si confrontano e fanno sentire la propria voce nel corso di 4 giornate di lavoro particolarmente articolate. Soluzioni espositive in grado di dare visibilità e concretezza alle innovazioni presentate, formule congressuali più originali, coinvolgenti e interattive e nuove logiche di relazione rendono FORUM PA un grande network dell’innovazione.

  • Le amministrazioni pubbliche e i loro migliori dipendenti animano le 4 giornate della mostra con una grande volontà di imparare, misurarsi, essere valutati, confrontarsi, fare squadra intorno a strategie chiare e condivise perché consci della grande responsabilità che la PA ha nei confronti del Paese, ne accettano la sfida e si impegnano a rispondere adeguatamente per uscire al meglio dalla crisi.
  • Il mondo delle aziende private, tornato da qualche tempo in forma compatta a rivolgere grande attenzione al settore pubblico, visto come un asset strategico per il rilancio dell’economia nazionale, presenta a FORUM PA una rosa di soluzioni altamente qualificate con la volontà di lavorare in stretta sinergia per una continua alleanza di interessi e di azioni.

3 MOTIVI PER ESSERCI

  • SCOPRIRE: obiettivo principale di FORUM PA è far sì che ciascun visitatore porti a casa dei saperi utili, delle suggestioni, dei contatti per approfondire, progettare, andare oltre. I visitatori dovranno trovare negli stand e nei convegni la presentazione chiara e fruibile delle principali innovazioni in campo nella PA, nei sistemi territoriali, nelle politiche verticali messe in atto per uscire dalla crisi. 
  • PARTECIPARE: è il passaggio successivo. Negli stand e nelle sale congressuali, sono centinaia le occasioni in cui gruppi, più o meno grandi, possono approfondire temi specifici, assumere informazioni nuove, fruire di una formazione base su temi di frontiera. Le modalità, già sperimentate con successo crescente nelle ultime due edizioni sono molteplici: dai laboratori tecnici presso gli stand (Officine PA), ai percorsi modulari di formazione (Master diffuso), ai convegni istituzionali, ai meeting di forte interazione (barcamp), alle lezioni magistrali su temi chiave del cambiamento (Dialoghi PA) , etc. 
  • IMPEGNARSI: è il terzo livello che va oltre i quattro giorni della manifestazione verso il rafforzamento o la creazione di comunità di pratica. Intorno a FORUM PA si sono già creati molti tavoli di confronto e di scambio: da quello sulla sanità elettronica a quello sul futuro della rete, da amministrare 2.0, alla riflessione dei direttori generali degli enti locali, da quello su una moderna gestione del patrimonio pubblico ai temi sulla sicurezza del cittadino. E’ obiettivo di FORUM PA 2010 dare spazio a queste comunità costruendo momenti di incontro che possano anche costituire occasioni per allargare i gruppi a nuove partecipazioni.

I canali di scambio disponibili sono quindi moltissimi. Non si tratta di individuare una singola soluzione piuttosto che un’altra, ma di considerare la partecipazione all’esposizione quale momento qualificante di un processo più ampio in grado di arrivare con più mezzi a target specifici nel corso dell’anno, secondo la logica di comunicazione integrata che è alla base delle ultime edizioni di FORUM PA.