Perché FORUM PA 2011

ForumPA 2010 - 18 maggio

Foto di Stefano Corso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FORUM PA 2011 - XXII edizione
Dal 9 al 12 maggio 2011
Fiera di Roma

Lo scenario: fare rete per ricostituire un capitale sociale utile per l’innovazione

FORUM PA 2011 sarà il “forum delle reti” nella mostra, dove gli stand saranno "spazi espositivi a rete", ma anche nei convegni che, per format e per temi, saranno tutti improntati sul “fare rete”.

I nodi fondamentali di questa rete per l’innovazione sono la political’amministrazione con i suoi dirigenti e i suoi impiegati, le imprese e i cittadini.

Obiettivo: fare emergere la prospettiva della rete nella politica e nella amministrazione pubblica.

L’innovazione che c’è in Italia non è frutto di grandi progetti paese ma nasce dai territori dalle comunità locali e dalle reti relazionali. È da qui da qui che può ripartire lo sviluppo del nostro Paese. Una spinta dal basso che, però, deve necessariamente trovare spazio all’interno di una politica nazionale dell’innovazione.

La proposta espositiva: mettere in mostra le reti

FORUM PA 2011 vuole offrire:

  • alle grandi amministrazioni ed enti dell’amministrazione centrale dello Stato l’opportunità di presentare i loro grandi progetti di innovazione e sviluppo che coinvolgono una rete di soggetti pubblici e privati per un obiettivo comune di competitività e crescita;
  • ai governi regionali la possibilità di far conoscere la rete delle aziende innovative del territorio; le alleanze tra soggetti pubblici, imprese, università e mondo della ricerca; i progetti che hanno costruito reti interregionali sia in Italia che in Europa;
  • alle autonomie locali (province, comuni e unioni di comuni) e funzionali (camere di commercio e università) l’opportunità di presentare i progetti che abbiano come obiettivo la crescita della qualità della vita di cittadini ed imprese attraverso la crescita del capitale sociale e dei beni relazionali (rete dei servizi alle persone e alle imprese, rete della partecipazione democratica alle scelte, rete delle associazioni di volontariato, rete delle infrastrutture, rete del trasferimento tecnologico e della ricerca);
  • alle grandi imprese di tecnologia e servizi avanzati la possibilità di superare la logica della mera comunicazione del brand, interpretando ciascuna un aspetto chiave dell’innovazione del Paese in grandi piazze tematiche che mettano in luce le esperienze positive realizzate ad esempio presso amministrazioni clienti;
  • alle piccole e medie aziende innovative visibilità e contatti di livello nazionale, ospitandole all’interno delle reti dello sviluppo dei sistemi regionali o in zoom tematici legati ad aspetti specifici dell’innovazione tecnologica;
  • alle organizzazioni del terzo settore, del volontariato, della cittadinanza organizzata l’opportunità di usare la manifestazione per far incontrare le reti fisiche e virtuali, per dibattere sulle modalità di partecipazione che le amministrazioni aprono alle associazioni, per far sentire la voce di un settore determinante per l’economia nazionale, ma ancor più per la qualità della vita dei cittadini.  

La sezione congressuale: ascoltare, partecipare, imparare

Per un FORUM PA che vuole essere un “forum delle reti” proponiamo il giusto mix tra queste esigenze:

  • 40% di lavoro comune: per confrontare il proprio lavoro con quello dei colleghi, per trovare nuove alleanze e nuovi “mercati” per le proprie iniziative, per mettere in luce la ricchezza delle forze vitali presenti nei territori. Partecipazione, interazione e dibattito saranno al centro, tra l'altro, delle “non-conferenze” e dei “barcamp”, novità vincente delle ultime due edizioni di FORUM PA.
  • 40% di formazione: per riportare a casa saperi utili riguardo l’innovazione tecnologica, normativa e organizzativa. I quotidiani seminari tematici su singole innovazioni tecnologiche, normative o organizzative; i “master diffusi”, momenti formativi a cura di enti ed aziende espositrici direttamente presso gli stand; le “lectio magistralis” in cui indiscusse personalità offrono ad un pubblico interessato e partecipe il loro punto di vista su temi generali di grande attualità. Questi i tre momenti di aggiornamento e crescita che saranno offerti agli operatori pubblici e privati.
  • 20% di informazione: per ascoltare direttamente dai vertici politici ed amministrativi del Governo centrale e dei Governi locali le linee guida sulle politiche di innovazione e di sviluppo. L'occasione sarà fornita dai grandi appuntamenti congressuali.

 

Se vuoi saperne di più sul tema di FORUM PA 2011 leggi il dossier
Se sei interessato a partecipare visita la pagina dedicata